Iniziative e attività


Gruppo di Lavoro “Settimana dell’Energia”, Ordine degli Ingegneri di Bergamo

Partecipazione al Gruppo di Lavoro “Settimana dell’Energia” istituito presso l’Ordine degli Ingegneri di Bergamo nel Giugno 2010. Obbiettivo del GdL multidisciplinare è la produzione di documenti divulgativi da presentare durante l’evento “Settimana dell’Energia” che si svolge ogni anno a Bergamo nel mese di Novembre, per sensibilizzare il pubblico sulle fonti energetiche nuove e rinnovabili e sull’uso razionale dell’energia. Per l'edizione 2010, relazione dal titolo: "Gli effetti sulla salute dell'organismo umano dei prodotti di combustione".

 


Patto dei Sindaci, Provincia di Bergamo

Partecipazione all’incontro di presentazione presso la Provincia di Bergamo del piano attuativo dell’iniziativa europea denominata Patto dei Sindaci (Covenant of Majors, www.eumayors.eu): Patto dei Sindaci - opportunità e vantaggi per il risparmio energetico. Bergamo, Marzo 2010.

Nel dicembre 2008 l’Europa ha adottato il “Pacchetto Clima-Energia: obiettivo 20/20/20”. Il Pacchetto prevede che entro il 2020 l’Europa abbia ridotto del 20% le proprie emissioni di CO2, abbia aumentato del 20% l’efficienza energetica e abbia raggiunto la quota del 20% di energie rinnovabili sul consumo energetico globale. Questa idea ha portato alla nascita del Covenant of Mayors, progetto europeo che pone l’attenzione sul ruolo che le singole amministrazioni locali hanno nella lotta ai cambiamenti climatici. Il “Covenant of Mayors” è un patto volontario siglato tra i sindaci e la Commissione Europea, al fine di impegnare le città europee nell’attuazione di politiche e misure locali per aumentare l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile e per favorire il risparmio energetico. I comuni aderenti devono presentare il SEAP (Sustainable Energy Action Plan), piano d’azione per l’energia sostenibile, redatto partendo dai risultati dell’inventario base e individuando le aree di intervento. È fondamentale per la compilazione del SEAP possedere le competenze tecniche ed economiche necessarie. I comuni possono avvalersi di competenze interne o essere coadiuvati da una ESCO (Energy Service Company, società di servizi energetici).